portale internet  di informazione e promozione delle aziende vinicole italiane

 

 

 

Homepage

 

Insieme per vincere
Presentato il progetto di riorganizzazione delle Cantine Trapanesi Riunite, approvato dall’assessorato regionale delle Risorse Agricole e Alimentari.

Le cantine sociali siciliane si riorganizzano per essere competitive sul mercato. Il progetto riguarda 12 cantine sociali siciliane aderenti a Cantine Trapanesi Riunite, approvato dall’assessorato regionale delle Risorse Agricole e Alimentari, nell’ambito dell’intervento di “Riorganizzazione del Sistema Cooperativistico Vitivinicolo Siciliano”. 

Lo scopo è di favorire la modernizzazione e la capacità di penetrazione dei mercati internazionali da parte delle cantine del gruppo Ctr attraverso l’abbattimento dei costi di gestione e degli oneri finanziari, della riorganizzazione del sistema produttivo e del sistema amministrativo delle cantine. I soci di Cantine Trapanesi Riunite, che a sua volta associano, pur mantenendo la loro identità, l’autonomia gestionale ed il legame con i territori di appartenenza, mirano a costruire un’impresa consortile in grado di concentrare la commercializzazione e di presentarsi sul mercato con un’unica strategia e se necessario, anche, con un unico marchio. 

Le 12 cantine sociali riunite in Ctr, organizzano più di 7mila viticoltori delle tre province occidentali siciliane, intercettando 16.500 ettari del vigneto Sicilia, dove sono prodotte e lavorate 1milione e mezzo di quintali di uva da vino (pari al 20% circa della produzione isolana), sviluppando un fatturato di 50milioni di euro. In questo modo, si mira a superare il nanismo per conquistare, attraverso le economie di scala, i mercati emergenti e nuovi consumatori di vino, puntando su qualità, tipicità ed identità produttiva legata al territorio e alla vocazionalità vitivinicola siciliana. 

Le cantine potranno beneficiare di agevolazioni nella forma di sovvenzione diretta, sia a titolo di contributo in conto capitale sia a titolo di assistenza tecnica; il sostegno finanziario non potrà superare, in ogni caso, per singola cantina, il tetto massimo di 500mila euro.


Piero Rotolo
p.rotolo@oliovinopeperoncino.it

Fonte © Oliovinopeperoncino Per Gentile concessione

   
 

contatti

 

Adesione al portale

   


 
VINI-ITALIA.IT - OLI-ITALIA.IT  TIPICODITALIA.IT - DORMIREINITALIA.COM  ISAPORIDISICILIA.COM ART1.IT D0C.IT - D0CG.IT

partita iva 00732490891

© Art Advertising

NOTE LEGALI

Vini d'Italia Art Advertising non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti