portale internet  di informazione e promozione delle aziende vinicole italiane

 

Le denominazioni Doc - Docg in Liguria

Homepage
Indice Liguria
le aziende vinicole
i consorzi di tutela
manifestazioni
news
I Vitigni della regione
I Vini Doc - Docg
I Vini Igt
   
Cinque Terre D.M. 29/05/73 (G.U. n. 217 del 23/08/73)

Nell’incantevole fascia collinare della provincia di La Spezia, comprendente i terreni vocati degli interi comuni di Riomaggiore, Vernazza e Monterosso nonché quelli delle località di Tramonti di Biassa e Tramonti di Campiglia dello stesso capoluogo, con le uve di Bosco (minimo 40%), con quelle di Albarola e/o Vermentino (massimo 40%) e con quelle di altri vitigni autorizzati e/o raccomandati nella zona, si produce questo vino dal colore giallo paglierino più o meno intenso, vivo; profumo intenso, netto, fine e persistente; sapore secco, gradevole, sapido, caratteristico. Gradazione minima: 11°. Uso: da pesce. Con le stesse uve, sottoposte a parziale appassimento in locali ventilati e vinificate dopo il 1° novembre dell’anno della vendemmia, si ottiene il tipo "Sciacchetrà", dal colore giallo dorato con riflessi ambrati, di bella vivacità; profumo intenso di vino passito, con caratteristico profumo di miele, piacevole; sapore da dolce a abboccato, armonico, di buona struttura e di buon corpo, piacevole e lungo in bocca con retrogusto mandorlato, gradevole. Gradazione minima: 17°, di cui almeno 13,5° svolti. Uso: da dessert. Immissione al consumo: dopo il 1° novembre dell’anno successivo alla vendemmia. La "riserva" ha colore che varia dal dorato all’ambrato; profumo intenso di vino passito, piacevole e caratteristico; stesso sapore e stessa gradazione minima. Immissione al consumo: dopo il 1° novembre del terzo anno successivo alla vendemmia. Il prodotto ottenuto esclusivamente con le uve provenienti dalle sottozone "Costa de Sera", "Costa de Campu" e "Costa da Posa", individuate all’interno del territorio amministrativo di Riomaggiore, viene designato con il nome di una di esse e risponde alle seguenti caratteristiche: colore giallo paglierino più o meno intenso, vivo; profumo intenso, netto, fine e persistente, composito; sapore secco, sapido, intenso, gradevole. Gradazione minima: 11,5°. Uso: da pesce.

DISCIPLINARE
 
Colli di Luni D.M. 14/06/89 (G.U. n. 256 del 02/11/89)

A cavallo di due regioni (Liguria e Toscana), in una vasta zona della provincia di La Spezia e nei territori comunali di Fosdinovo, Aulla e Podenzana in provincia di Massa, si producono tre tipi di vino:Bianco,Rosso,Vermentino.

DISCIPLINARE
 
Colline di Levanto D.M. 11/08/95 (G.U. n. 233 del 05/10/95)

La denominazione di origine controllata "Colline di Levanto" è riservata al vino prodotto nell’omonima zona della provincia di La Spezia, che comprende parte del territorio dei comuni di Levanto, Bonassola, Framura e Deiva Marina, nelle tipologie:Bianco, Rosso.

DISCIPLINARE
 
Golfo del Tigullio D.M. 20/11/95 (G.U. n. 294 del 18/12/95)

La denominazione "Golfo del Tigullio" è riservata al vino prodotto sulle colline che circondano Genova, comprese in parte del territorio dello stesso capoluogo e in tutto o parte di quello di altri trentacinque comuni della provincia, nelle tipologie: Bianco, Rosso, Rosato, Passito,  Spumante, Bianchetta Genovese, Ciliegiolo, Moscato, Vermentino.

DISCIPLINARE
 
Riviera Ligure di Ponente D.M. 31/03/88 (G.U. n. 25 del 31/01/89)

I vini Pigato, Rossese e Vermentino se prodotti esclusivamente nelle zone di produzione delimitate dal disciplinare, possono essere designati dalle seguenti sottodenominazioni geografiche: "Albenga" o "Albenganese", "Finale" o "Finalese", "Riviera dei Fiori".Il vino Ormeasco se prodotto esclusivamente nella zona di produzione delimitata dal disciplinare può essere designato con la sottodenominazione geografica: "Riviera dei Fiori".

DISCIPLINARE
 
Rossese di Dolceacqua D.M. 28/01/72 (G.U. n. 125 del 15/05/72)

Nella parte occidentale della riviera ligure, sino al confine di Stato, dove si trova appunto il paese di Dolceacqua (provincia di Imperia), viene prodotto questo vino quasi esclusivamente con le uve dell’omonimo vitigno; ha colore rosso rubino, granato se invecchiato; odore vinoso, intenso ma delicato; sapore morbido, aromatico, caldo. Gradazione minima: 12°. Uso: da pasto. Con un anno di invecchiamento ed una gradazione minima di 13° può portare la qualificazione aggiuntiva di "superiore".

DISCIPLINARE
 
Val Polcevera D.M. 20/11/95 (G.U. n. 294 del 18/12/95)

Lungo le sponde del torrente Polcevera e dei suoi affluenti Sardorella, Secca, Riccò e Verde, in provincia di Genova, in tutto o parte del territorio amministrativo di Sant’Olcese, Serra Riccò, Mignanego, Campomorone, Ceranesi , Mele e della stessa Genova, si producono i seguenti tipi di vino: Bianco, Rosso, Rosato, Bianchetta Genovese,Vermentino. I vini bianchi possono essere prodotti anche nelle tipologie "passito" e "spumante". I vini passiti hanno colore giallo più o meno carico; odore ampio, intenso, persistente; sapore dolce, caldo, sapido, pieno, persistente. Gradazione minima: 15,5°, di cui almeno 14° svolti. Uso: da fine pasto. I vini spumanti hanno spuma fine, persistente; colore giallo paglierino; profumo fine, delicato, persistente; sapore fresco, secco, leggero ma persistente. Gradazione minima: 11°. Uso: da aperitivo. I vini bianchi con l’indicazione della sottozona "Coronata" sono ottenuti esclusivamente con le uve provenienti da una specifica area del comune di Genova e all’atto di immissione al consumo rispondono alle seguenti caratteristiche: colore giallo paglierino; profumo caratteristico, delicato, discretamente intenso e persistente; sapore secco, sapido, caratteristico. Gradazione minima: 11°. Uso: da pesce.

DISCIPLINARE    
     
Pornassio 16/Settembre/2003
modificato 27/Luglio/2004

La denominazione di origine controllata “Pornassio” od “Ormeasco di Pornassio” è riservata ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel presente disciplinare di produzione per le seguenti tipologie:
rosso,rosso superiore sciac–trà, passito passito liquoroso
I vini a DOC “Pornassio o Ormeasco di Pornassio” devono essere ottenuti dalle uve prodotte dai vigneti, aventi nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica:
Ormeasco o Dolcetto al 95%
Per il complessivo rimanente possono concorrere, fino ad un massimo del 5%, le uve d vitigni a bacca nera non aromatici, da soli o congiuntamente, comunque inseriti nella classificazione dei raccomandati ed autorizzati per la provincia di Imperia.

DISCIPLINARE

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
 

Aziende consigliate

         
         

contatti

 

Adesione al portale

   


 
VINI-ITALIA.IT - OLI-ITALIA.IT  TIPICODITALIA.IT - DORMIREINITALIA.COM  ISAPORIDISICILIA.COM ART1.IT D0C.IT - D0CG.IT

partita iva 00732490891

© Art Advertising

NOTE LEGALI

Vini d'Italia Art Advertising non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti